Reset

Reset è la parola chiave. Siamo a settembre, le vacanze sono finite, ma il reset assume tonalità ancora più profonde se consideriamo il periodo dal quale proveniamo.

E così, appare davanti a noi il pulsante con scritto “reset”. Quando lo premiamo, ci rimanda diretti dentro. Però appare un messaggio, con su scritto…

Hey tu
Non dimenticare
Che è un processo
Un processo che non finisce mai

Le cose non sempre si rivelano o cambiano ad un battere di ciglia.

Reset è un processo.

Che questo mese di settembre possa allora ispirarci a concentrarci su quei rituali (come per esempio la pratica dello yoga, ma non solo) che aiutano a rimanere devoti e presenti nel processo.

Ciascuno è fautore di sè stesso. Io sono qui solo per aiutare.

Eccoci allora pronti con la OPEN WEEK da lunedì 13 settembre a giovedì 16 settembre.

Se vuoi partecipare e vuoi ricevere maggiori informazioni, clicca qui.

Corsi di yoga 2021 ad Acqui Terme – Open week

Dopo la pausa di agosto, tornano i corsi di Yoga settimanali presso lo Yogam Studio di Acqui Terme. Il primo appuntamento coincide con la OPEN WEEK da lunedì 13 settembre a giovedì 16 settembre. E’ un’occasione imperdibile per provare gratuitamente le lezioni e conoscere il centro e l’insegnante.
I corsi continueranno regolarmente al termine di questa settimana speciale. Sono benvenuti sia coloro che praticano (o hanno praticato) yoga, sia coloro che desiderano conoscere e avvicinarsi per la prima volta a questa pratica millenaria. Verranno presentati i corsi e conoscerete tutte le novità di questa nuova stagione.

Potrete prenotare il vostro posto per gli incontri previsti nei seguenti orari al numero 348 55 11 314.

Counseling e COVID

Passata la “sbornia” dell’arrivo del nuovo anno, volendoci mettere da parte quel disastrato 2020, è bene rendersi conto di come ci sentiamo, chi più e chi meno, da ormai molti mesi: in pericolo e vulnerabili. E’ così, non importa da quale parte della barricata ci si trovi: in questo momento la maggior parte di noi vive nell’incertezza, nel disagio e nella paura. Ma se, da un lato, siamo immersi in uno spazio di presa di coscienza collettiva che non ci rende affatto sereni, dall’altro, abbiamo le potenzialità per attivarne uno altrettanto ampio in cui esprimere maggiormente la meraviglia che siamo, dentro, in profondità.

Tutti noi abbiamo modalità differenti per vivere la paura. C’è chi si pone in uno stato di passività, in cui si sente impotente e attende il ritorno alla “normalità” in un modo più o meno frustrante (questa è la mia modalità “preferita”). Altri aggrediscono la paura di “petto”, provando ad invertire il corso degli eventi al costo di mettersi a rischio sottovalutando, peraltro, la possibilità di uscirne sconfitti. Altri, ancora, evitano il problema, fino a quando, per loro sfortuna, la ruota non girerà in senso contrario e dovranno affrontare personalmente le implicazioni del problema.

E tu? In quale di queste modalità per vivere la paura ti riconosci maggiormente?

Il fatto è che il Coronavirus ha reso queste modalità meno efficaci, perchè è un nemico più subdolo, quasi impalpabile. Nessuno ha un’esperienza passata analoga alla quale attingere e viene colpita non solo la salute fisica ma anche tutto il terreno sociale ed economico in cui viviamo. Tutti ci chiediamo quando finirà e la scienza ci darà senz’altro una grossa mano ma probabilmente lo farà solo in parte, perchè la soluzione non sono i vaccini, ma il cambiamento che dovremmo implementare a livello personale di qualità dei nostri consumi, della salvaguardia del nostro Pianeta e delle nuove generazioni, ecc.

E’ probabile che adesso, nel famoso “qui e ora”, l’esperienza di convivenza col virus non si riesca a leggere con le modalità comportamentali che conosciamo. Le nostre capacità di autoregolazione e di adattamento sono messe a dura prova quando ansia, depressione e stress (già a livelli altissimi pre-Covid) si manifestano.

In questo momento storico, il Counselor Olistico rappresenta una figura professionale quanto mai utilissima perchè utilizza pratiche di consapevolezza (corporea, energetica ed interiore) orientate a ripristinare le risorse positive della persona, a potenziare l’autoconsapevolezza e ad armonizzare le energie vitali, affinché possa migliorare il proprio stato di integrità e di benessere.

Se senti di essere in una situazione di incertezza rispetto a te stesso o al contesto in cui ti trovi, o se vuoi lavorare sulla consapevolezza e presenza con un percorso privato e individuale, sono a tua disposizione per un colloquio gratuito. Info in bio.

Dreams

Eccomi qua di mattina presto. Schermo bianco davanti, tastiera. Provo la sensazione piacevole della mente che si svuota. Fuori c’è un mezzo metro di neve, ogni tanto dò un’occhiata al vetro della stufa con l’effetto confortante dato dalla legna dentro che scoppietta. In pigiama, con due calzini di lana spaiati spessi due dita, una montagna di piatti da lavare. C’è Dolores O’Riordan che canta in sottofondo, con la sua meravigliosa voce. Potenza e fragilità. Vita e Morte, gira che ti rigira si è sempre lì.

E’ stato un anno horribilis per tutti e non faccio eccezione. L’ultima parte, soprattutto, è stata colma di eventi personali che hanno portato dolore e sofferenza. L’inverno è arrivato al momento giusto per concludere un percorso indimenticabile tanto per la sua bellezza quanto per la sua pesantezza. E’ arrivato così il nuovo anno e in concomitanza provo un senso di risveglio e di sollievo, nella mente e nel cuore, quasi un accenno di primavera, nonostante il meteo non sia proprio di questo avviso. Transizione, cambiamenti. Il superamento della classica zona di comfort è sempre preceduto da un periodo di forte disagio e malessere, che può essere anche indefinito. Non nel mio caso. L’elemento che fa la differenza, e anche qui non faccio eccezione, è vivere questo malessere nella sua forma più reale. Pianti, urla, … tutte manifestazioni di una o più emozioni che è necessario esternalizzare, non sopprimere o alla peggio, somatizzare. Solo in questo modo è possibile risalire e aprire il cuore e la mente verso spazi nuovi, del tutto inesplorati. Nel mondo della crescita personale si chiama consapevolezza: essere coscienti di una o più sensazioni (anche spiacevoli) e accettare di viverle fino in fondo. Questo processo dà fiducia, l’animo si rafforza: le sensazioni nuove sono di potercela fare e di accedere, infine, alle proprie competenze e potenzialità distintive.

Questo percorso si è reso possibile grazie al lavoro fatto su di Me nel corso degli anni. Il sudore versato sul tappetino yoga, la ricerca interiore attraverso la meditazione, il confronto continuo con amici e colleghi, le relazioni umane che ho sviluppato nel corso di questi anni: tutto ciò ha permesso di conoscermi più a fondo e di continuare ad esplorare e di aprire nuove porte. Ognuno di noi, se vuole, ha la possibilità di fermarsi un attimo per ascoltarsi e per conoscere chi è e cosa vuole dare a questo mondo.

Non so come concludere questo post. Ho già scritto tanto. Sicuramente ne scriverò degli altri. Vorrei aprirmi sugli ambiti su cui lavoro giornalmente, tornare ad esprimermi in particolare sullo yoga e sul counseling, dopo un periodo in cui sono stato un po’ assente. Poter essere fonte di ispirazione e di aiuto, nella consapevolezza che dalle difficoltà nessuno è escluso e che non dobbiamo mai smettere di sognare. Grazie.

Oh, my life is changing everyday

In every possible way

And oh, my dreams

It’s never quite as it seems

(Never quite as it seems)

Si torna a praticare online!

“Non puoi sempre controllare cosa succede fuori. Ma puoi sempre controllare cosa succede dentro”. Wayne Dyer

E’ con questo Sankalpa (proposito) che da questa settimana tornano le sessioni di yoga ONLINE.

Primo appuntamento stasera (lunedì) alle ore 1830. Possibilità di seguire la pratica dal vivo o in differita, attraverso il canale Youtube di Yogam, tramite link privato.

Ecco il programma della settimana:

Lun 1830 Hatha Yoga

Mar 1830 Vinyasa Yoga

Mer 1715 Yoga principianti

Gio 1830 Hatha Yoga

Info e prenotazioni sulla pagina Lezioni online.

Corsi di yoga ad Acqui Terme 2020

I corsi di Yoga settimanali ad Acqui Terme inizieranno il 7 settembre 2020 nella location dell’Acqua Marcia, per poi proseguire nello studio di Via Nizza 80.

Clicca qui per guardare gli orari per l’autunno/inverno 2020.

E’ necessaria la prenotazione. I gruppi saranno piccoli, al massimo di 6 persone.

Le novità più rilevanti sono il ciclo di incontri dedicato ai tennisti, il corso di meditazione (interrotto nello scorso febbraio per l’emergenza sanitaria) e il gruppo del mercoledì sera a Morsasco.

Per il resto, ecco le info principali per coloro che si approcciano per la prima volta ai nostri corsi:

  • La prima lezione di prova è gratuita
  • Non è previsto il pagamento della lezione singola, ma minimo l’acquisto di un carnet da 5 lezioni
  • E’ prevista la possibilità di recuperare le lezioni perse per tutto il mese corrente e nella prima settimana del mese successivo (purchè iscritti)
  • Si consiglia di vestirsi leggeri e comodi, di venire a stomaco leggero e di portarsi una coperta per il rilassamento finale.

We’re back

Buongiorno, vi confermiamo che presto torneremo con le lezioni dal vivo. Da lunedì 25 maggio saremo in studio ed in seguito anticiperemo – rispetto agli anni scorsi – la migrazione all’aperto. La gioia è grande!

Dovremo continuare a rispettare le accortezze che abbiamo imparato in questi mesi. Si tratterà di mettere in atto una serie di norme di sicurezza in un periodo di transizione che ci condurrà verso la normalità. Faremo ricorso a tanta attenzione, pazienza e presenza per far fronte ad alcuni evidenti limiti. Che però non rappresentano nulla se paragonati alla gioia di rivedervi.

Questi gli accorgimenti che metteremo in atto in studio:
– Sanificazione di tutto il locale
– Distanza da 1,50 a 2 mt / gruppi da 4 + l’insegnante
– Disinfezione dopo ogni pratica
– Stampa delle procedure informative affisse nel locale

I vostri accorgimenti:
– Prima dell’ingresso in studio, attendere che il gruppo di persone precedente sia uscito
– Venire già vestiti per la pratica
– Venire con propria mascherina (pracheremo senza, per fortuna non l’hanno resa obbligatoria)
– Venire col proprio tappetino (se sprovvisti, avvisare in anticipo)
– Appena arrivati, pulirsi le mani col gel
– Riporre tutti i propri indumenti in una borsa/zainetto personale
– Compilare una tantum il Modulo di ammissione covid-19

Gli orari sono quelli che trovate qui, ma molto probabilmente ne aggiungeremo degli altri in base alla richiesta.

Grazie per la collaborazione 🙂

PS1. A breve vi daremo aggiornamenti sulla pratica all’aperto, che verrà inaugurata prima quest’anno (a giugno).

PS2. Non vediamo l’ora di ritrovarvi insieme a noi!

Nuovo video su Youtube!

Come già anticipato qui, nelle ultime settimane, con il perdurarsi della quarantena e dello “state a casa”, io e Barbara ci siamo rilanciati sul mondo online per garantire la continuità della pratica ai nostri studenti e per dare il nostro contributo a riequilibrare le energie basse e negative determinate da questa situazione così delicata e difficile da affrontare.

Questa “reclusione” domestica, non ha facilitato il movimento e l’accesso alle energie del corpo: ciò ha portato la crescita delle comuni alterazioni psicosomatiche (stati d’ansia, stress e depressione), già di per sé alte per la preoccupazione sulla propria salute e di quella dei propri cari (oltre che economica, chiaramente).

Per questo ma non solo, abbiamo deciso di rinfrescare un po’ il nostro canale Youtube ‘Yogam Online’, che siete tutti invitati caldamente ad iscrivervi se non l’avete ancora fatto.

Questo video è il primo di una (speriamo) lunga serie. Clicca sulla foto e buona visione!

Yogam ai tempi del virus torna online!

Molto tempo è passato dal mio coinvolgimento online. Si è trattato di un periodo piuttosto breve ma intenso, in cui ho imparato e sbagliato diverse cose in un mondo dalle dinamiche complesse come quello digitale. Dopo la nascita di mio figlio alcune priorità sono passate in secondo piano ed altre sono subentrate. E’ la gioia della vita, il cambiamento che fa il suo gioco, la ruota che gira…

Ma ora è arrivata l’occasione per riproporre le nostre lezioni online! Diciamo che ci siamo “fatti in quattro”!

A causa (non me la sento proprio di usare l’espressione “grazie a”) del periodo che stiamo tutti vivendo, l’interfaccia online è diventata quanto mai lo strumento unico ed indispensabile per continuare a condividere – nel nostro caso – la pratica dello Yoga. Non che il processo non fosse già in atto ma, certamente, questa pandemia ne ha accelerato i termini.

Da quel famoso “lancio” del Video Lezione di Yin Yoga e dai numerosi video-lezioni caricate sul canale Youtube, tante cose sono cambiate: se avete continuato a seguirci saprete già che ho avuto la fortuna di accedere ad altri tipi di formazione che hanno ampliato la mia esperienza e insegnamento – su tutti il counseling e la mindfulness – e, per quanto riguarda più nello specifico il team di Yogam, Barbara, la mia compagna, ha fatto un salto da gigante diventando anche lei insegnante di Yoga certificata.

Per cui, per arrivare al punto, abbiamo il piacere di estendere le nostre lezioni online su Facebook anche a tutti, non solo al nostro gruppo di studenti di Acqui Terme: ora tutti avranno la possibilità di entrare più da vicino con la nostra realtà, fatta di tanta passione, delicatezza e dedizione.

Se hai piacere di seguire le nostre lezioni – dal lunedì al giovedì, in diversi orari, vedi sotto – basta che ci invii un messaggio e ti spiegheremo come fare. Noi chiediamo solo un piccolo contributo, che va incontro alla necessità di pagare i costi fissi del nostro studio in questa sospensione dell’attività.

Le lezioni sono su un gruppo Facebook privato e rimarranno pubblicate anche dopo la diretta: per cui se hai piacere di praticare con noi ma per qualche motivo non puoi farlo live, troverai ugualmente il video a tua disposizione.

Lunedì alle 15 Pranayama con Francesco
Martedì alle 7 Good Morning Yoga con Barbara
Mercoledì alle 18 Hatha Yoga con Francesco
Giovedì alle 1630 Vinyasa Yoga con Barbara


La pratica dello Yoga mai come ora rappresenta un supporto essenziale per vivere con maggiore serenità e in presenza: è fondamentale arricchirsi di tutti gli strumenti necessari ad evitare di cedere al gioco della mente, che ci aggancia con i suoi pensieri negativi (inevitabili in questo momento storico), provocando alla lunga eccessi d’ansia, depressione, stress ed instabilità emotiva.

Spero tanto di dare il benvenuto “a bordo” a tante nuove persone!

Buona pratica!

Namaste,

Francesco

Yoga anni d’argento ad Acqui Terme

Il corso Yoga anni d’argento ad Acqui Terme è designato apposta per coloro che, avanti con gli anni, vogliono accedere allo yoga quale pratica millenaria e scienza dell’avvenire: attraverso movimenti dolci del corpo, resi armonici dal respiro, lento e consapevole, si stimolano la produzione di sostanze utili a mantenere e a ripristinare la funzionalità delle articolazioni. Gli esercizi hanno un livello d’intensità blando e sono facili per tutti (il che non significa che non siano profondi o efficaci, anzi, è proprio l’essere semplici che caratterizza la loro efficacia), apportando mantenimento e funzionalità in tutto il corpo.

Con l’età si tende, infatti, a diventare sedentari e le ragioni possono essere riconducibili a problemi di salute, di peso o, anche, di paure dovute ad incidenti o cadute avvenute in precedenza. Tuttavia, quando si avanza con l’età, il range articolare, il tono muscolare, l’elasticità e la postura diventano elementi chiave (e citati costantemente da fisioterapisti, osteopati e chiropratici) per conservare la salute e la gioia di vivere con maggiore integrità ed energia.

Il movimento, in generale, aiuta a prevenire i tanti acciacchi che si accentuano con l’avanzare degli anni: in questo senso, l’aumento del livello di energia e dell’umore è esponenziale all’impegno del praticante. Inoltre, è bene sottolineare come una pratica costante attui un rilascio costante di serotonina (l’ormone del piacere del corpo), un miglioramento della funzionalità intestinale, nonché della postura e di tutto l’apparato scheletrico; ma non solo, perché nel tempo si denota un ‘alleggerimento’ della parte mentale, che determina maggiori livelli d’intuizione, di memoria e di presenza.

Orario: ogni lunedì e mercoledì, dalle 9.00 alle 10.15

Luogo: Yogam Studio – Via Nizza 80, Acqui Terme